martedì 30 marzo 2010

IL PERCORSO ''TORTUOSO'' DEI CUOCHI


Questo mestiere ha avuto un evoluzione notevole nella storia, basta pensare che la figura del cuoco in precedenza era paragonata a quello di uno schiavo. Con la cultura per il cibo e per
i banchetti il cuoco assunse nella società piu prestigio fino ad arrivare a i giorni nostri come
figura principale del lavoro in cucina; con responsabbilità sempre maggiore e una conoscenza anche chimica causata dalla nascita di molte intolleranze alimentari.
Uno chef è anche il capo della brigata di cucina che dirige il personale dei cuochi (capipartita), dei panettieri, dei macellai e di tutti coloro che sono in altri modi addetti alla preparazione degli alimenti. Gli chef, oltre a progettare il menù, determinano il prezzo di un piatto e quanto costerà la sua preparazione.
I cuochi e gli chef stanno in piedi tutto il giorno mentre lavorano e durante i pasti devono lavorare sotto grande pressione. Affrontano alcuni rischi del mestiere come i tagli e le ustioni e possono essere esposti ai fumi degli olii bruciati, a polveri alimentari e vapori ad alte temperature.

Nessun commento: