giovedì 8 aprile 2010

IL RE DELLA TAVOLA...IL PANE!


Il pane (dal latino panis) è un prodotto alimentare ottenuto dalla lievitazione e successiva cottura in forno di un impasto a base di farina di cereali e acqua, confezionato con diverse modalità, arricchito e caratterizzato sovente da ingredienti prettamente regionali.
Ha un posto fondamentale nella tradizione occidentale come componente primaria dell'alimentazione, al punto che il termine stesso può diventare sinonimo di cibo o di nutrimento, non necessariamente fisico. Nella cucina più antica si usava il termine cumpanaticum per indicare ogni preparazione che poteva accompagnarsi al pane, sottolineando il suo ruolo fondamentale.Il pane può anche essere non lievitato, detto perciò azimo o azzimo, soprattutto nel caso sia da conservare per lunghi periodi. Tale è ad esempio il biscotto del marinaio, detto anche "galletta", cibo di lunga durata (anche mesi) tipico della marineria a vela; anche diversi pani regionali italiani sono azzimi.
Una volta ho fatto in ristorante delle
FOCACCINE ESPRESSE NON LIEVITATE:
aggiungendo a mezzo chilo di farina tanta acqua da creare un impasto liscio ed omogeneo e se volete dare un tocco piu rustico consiglio anche 2 cucchiai di rosmarino in foglie tritate meglio se fresco...

Vi spiego il procedimento:
Fate delle piccole polpette di pasta e con un mattarello stendete fino a far diventare dei cerchi di pasta fini.Ora, in una padella ben calda e con un po di sale; adagiate i dischi di pasta e potrete vedere che la pasta con il calore gonfia e al centro rimane vuota,giratela e scottatela anche nell'altro verso,e tagliatela a strisce con le forbici. Condite con un filo di olio e servite.
L'ideale sarebbe anche con un po di formaggio fuso sopra e un pizzico di pepe.

1 commento:

Sandra dolce forno ha detto...

Questo blog è davvero molto interessante, complimenti:)
Mi unisco ai tuoi lettori con piacere.A presto, Sandra.